La “Zona Amicizia”: una trappola che ti sei creato da solo

COS'è LA ZONA AMICIZIA E PERCHé CI SEI FINITO DENTRO CON UNA DONNA, E COME FARE PER NON ENTRARCI MAI PIù

Quante volte hai sentito parlare della fantomatica “Zona Amicizia”?

E quante volte ti sei chiesto come ‘uscirne’?

Cos’è la “Zona Amicizia”

La Zona Amicizia, banalmente, è quella condizione in cui una donna valuta un uomo solo come amico e non riesce a vedere in lui una persona interessante con cui instaurare un rapporto che vada oltre la semplice amicizia.

Sul web è pieno di “esperti” che pensano di poter insegnare agli uomini come uscire dalla fantomatica Zona Amicizia per riuscire a piacere alla donna in questione. Quindi pensano di potergli insegnare una serie di atteggiamenti, di frasi e di comportamenti che di colpo faranno innamorare la donna di lui.

Ad un occhio più esperto che sa cos’è la Vera Seduzione tutto ciò fa abbastanza ridere, ma per un uomo medio poco abituato alle donne è facile cadere in un tranello simile, soprattutto se si è accecati dall’interesse verso la donna in questione.

L’errore più comune dell’uomo medio

La verità sul discorso Zona Amicizia è molto semplice: se una donna ti vede solo come un amico è perché sei stato tu, con i tuoi comportamenti, a porti in quel modo. In poche parole: non sei stato uomo.

Hai avuto con lei un atteggiamento molto passivo, l’hai accontentata e assecondata in tutto ciò che diceva o voleva, ti sei reso disponibile a farle qualunque genere di favore con la speranza che così facendo lei potesse interessarsi a te come persona.

Ma questo atteggiamento non può mai portare a qualcosa di concreto con una donna, perché come abbiamo sempre ripetuto anche nei post precedenti, una donna sarà attratta sempre e solo da chi la coinvolge emotivamente, e da chi le fa vivere tutte le sfaccettature emozionali e sessuali di cui è fatta.

E com’è possibile coinvolgere emotivamente una donna comportandoci in quel modo? Assecondandola in tutto senza mai sedurla realmente?

E’ impossibile

Ho scritto recentemente un altro articolo in cui ti parlo di cosa vuole davvero una donna, ti consiglio di andare a leggerlo se ancora non l’hai fatto. (https://beloved.education/cosa-vogliono-le-donne-da-un…/)

E così è facile cadere nei tranelli della “fuffa”, che pensa di venderti la fantomatica tecnica per uscire da questa situazione di semplice amicizia, ma la realtà è che, nella stragrande maggioranza dei casi, si tratta appunto soltanto di fuffa.

La prima impressione di una donna

Perché c’è una cosa che devi tenere bene a mente: una donna che si fa un’idea su di te, non la cambia più. O meglio, per cambiarla devi mettere in atto una serie incredibile di comportamenti e atteggiamenti nuovi, che in ogni caso solo in pochissimi casi specifici può portarti ad un risultato.

In poche parole, non ne vale neanche la pena.

Prova a pensare: se tu avessi la possibilità di uscire, conoscere una donna nuova che ti attrae, avere un’interazione con lei in pochi minuti ed arrivare ad un appuntamento il giorno dopo con la certezza di piacerle e di coinvolgerla emotivamente, dove sarebbe la tua sofferenza per la donna che ti considera un amico? Svanirebbe.

Allora, molto semplicemente, devi renderti conto che se in passato hai commesso quell’errore, ovvero di comportarti e di porti da amico con una donna, non sei sbagliato come persona, semplicemente hai commesso un errore, ma devi anche sapere che ti basta uscire di casa per conoscere donne nuove a cui puoi dare l’impressione che vuoi, che non sia quella di un semplice amico ma di un amante.

È questo l’obiettivo di BeLoved, dare agli uomini un percorso interamente personalizzato e cucito sulla loro persona e sui loro obiettivi, per permettergli di acquisire la capacità di sedurre la mente della loro donna ideale, diventando loro amante e compagno di giochi ma restando sempre e comunque se stessi.

Quindi lascia perdere la fuffa sul come “uscire dalla Zona Amicizia”, ma chiediti piuttosto quali errori hai commesso per entrarci, e come comportarti per non ritrovarti più in questa situazione, invece di sprecare tempo ed energie mentali per cercare di uscirne.

D’altra parte lo diceva anche Oscar Wilde:

“Non esiste una seconda occasione per fare una buona prima impressione”.

Facci sapere la tua nei commenti o scrivici in privato per raccontarci una tua esperienza, ti risponderemo entro pochi minuti.

Fiducia in te stesso, sempre!

Iscriviti nel nostro gruppo Facebook

È totalmente privato e riservato

Clicca qui per richiedere l'accesso

Forse ti possono interessare anche questi articoli